Friuli. Sci per duri e puri

Da Piancavallo a Forni di Sopra, senza dimenticare Tarvisio e Zoncolan. Manto bianco assicurato, servizi di prim’ordine, prezzi accessibili. La regione nord-orientale ha quanto di meglio possa allettare gli appassionati della vacanza neve in quanto tale. Senza eccessi da jet set.

Forni_bianca

Piste poco affollate, neve solitamente abbondante, prezzi contenuti e una calda ospitalità, anche in un accogliente e piacevolealbergo diffuso nei pressi di Zoncolan. La montagna del Friuli Venezia Giulia propone agli amanti degli sport invernali 140 chilometri di piste da discesa e 100 chilometri di anelli da fondo immersi in un paesaggio magico, distribuiti tra i cinque comprensori sciistici.

La località più nota è Tarvisio, che  dispone di 33 km di piste da sci alpino sempre innevate e  60 km di fondo, su un territorio di circa 80 ettari. Da non perdere la Di Prampero, pista di 4 chilometri aperta su una vista mozzafiato, e il paradiso dei fondisti: l’Arena Paruzzi situata in Tarvisio città. La vicina Val Saisera è attraversata da 40 km di piste per il fondo immersi nella natura, mentre chi ha voglia di spettacolari evoluzioni sulla neve ha a disposizione lo snowpark dei campi Duca d’Aosta (denominato Gold Park), dove i freestyler possono esibirsi dando sfogo alla loro creatività. Altre opportunità riguardano la scuola di sleddog, la palestra di roccia indoor appena ampliata, la possibilità di praticare l’elegante telemark, lo stadio del ghiaccio nella vicina Pontebba, il trekking nei boschi calzando  le racchette da neve e la locale scuola di sleddog.

Lussari
Sella Nevea-Kanin (si scia su una decina di piste in quota, tra i 1200 e gli oltre 2300 metri d’altitudine. La località è sede permanente di gare di Coppa Europa, dispone di uno stadio da slalom tra i migliori della specialità e ospita il Centro agonistico FIS per le discipline veloci.

Forni di Sopra è un romantico angolo di Dolomiti Friulane incluso nel celebre circuito  Dolomiti Nordic Ski, il carosello di sci di fondo più grande d’Europa con itinerari ottimamente preparati.

cropped-varmost-21-febbraio-panoramica.jpg
sci di fondo a forni
La stazione sciistica dispone, oltre che di 13 piste da discesa (tra cui la più lunga in Friuli), di snowpark, tracciato da slittino, pista di pattinaggio su ghiaccio e un’area per l’arrampicata sul ghiaccio.
Da un paio di anni propone anche i piaceri di un centro wellness con sauna finlandese, bagno turco e piscina con scivolo acrobatico, per la gioia dei bambini.
Forni_bianchissima
Non molto distante da Forni di Sopra, poi, c’è Sauris, un piccolo borgo incantato dove le tradizioni locali si sposano con un’offerta enogastronomica di altissima qualità. Qui  si scia su una pista rossa e una pista blu, servite da una sciovia e un tappeto, 21 km di percorsi dedicati allo sci alpinismo e alcuni tracciati per lo sci di fondo.
slitta_con_i_cavalli
Le 18 piste di Ravascletto-Zoncolan, incastonate nello scenario delle prealpi Carniche, sono tutte rivolte a est per permettere di sciare sempre al sole,  su una neve per lo più farinosa e mai ghiacciata. Tra le varie attrazioni presenti spiccano lo snowpark Arena Free Style, un tracciato da brivido per boarder-cross e ski-cross, rigorosamente a ritmo di musica; una pista per lo slittino illuminata e i trampolini per il salto.
Zoncolan
Anche Piancavallo dispone, oltre che di 15 piste da discesa e 26 km di tracciati per lo sci di fondo, di un ampio snowpark, con possibilità di cimentarsi in half pipe, jumps e rails, oltre a un’area dedicata al freestyle. Da provare l’emozionante  fun bob, un bob su rotaia lanciato su una discesa da brivido che parte da quota 1500 per scendere in picchiata con una pendenza media del 15%. E per chi non si accontenta: scialpinismo, pattinaggio sul ghiaccio, ciaspolate e snow tubing.
Per rendere ancora più conveniente  la vacanza invernale, le località del  Friuli Venezia Giulia propongono, in alcuni periodi dell’anno, l’offerta “Sci gratis”, che abbina al pernottamento a un prezzo vantaggioso negli hotel convenzionati uno skipass gratuito valido per l’intera durata del soggiorno nei  5 poli sciistici regionali. Tante anche le proposte dedicate alle famiglie, a cominciare dai pacchetti che offrono soggiorni a misura di bambino con tariffe, gratuità e sconti convenienti e animazione ad hoc, con giochi e approccio alla neve.Nelle diverse località, per tutta la stagione invernale, sono in programma anche ciaspolate naturalistiche, tematiche e panoramiche negli ambienti più spettacolari e suggestivi, anche serali per andare alla scoperta dei colori del crepuscolo. I più coraggiosi possono provare il piacere di camminare nella neve di notte per raggiungere un rifugio dove cenare e poi rientrare alla base in slittino, illuminando la pista con le lampade frontali.
@Viaggi.repubblica.it
(25 novembre 2013)